IL SILENZIO

IL SILENZIO

Quando scorro il giornale e mi imbatto in un articolo scritto bene, mi viene voglia di recensirlo, vorrei che altri lo leggessero, ma io ho pagato il giornale, se pubblico l’articolo diffondo un’opera, nessuna remunerazione per l’autore e niente per me.

Non posso stare zitto, sento che devo aggiungere qualcosa, devo dare delle conferme.

L’autrice è Anna Bandettini con un articolo su Riccardo Chailly direttore dell’Orchestra della Scala.

La giornalista di Repubblica nella colonna a disposizione lo ha descritto bene, l’uomo, il musicista. Uno degli argomenti affrontati è il silenzio, e Riccardo Chailly lo definisce pieno di suoni.

Si tratta di un punto di vista interessante.

Anche i file audio contengono silenzi.

Certi file compressi, come quelli del software libero, riconoscibili per l’estensione .ogg. Si tratta di file audio ai quale viene tolto il silenzio, e la parte con il suono rimane invariata.

In un recente viaggio in Giordania, la guida ci mostrò durante una escursione delle tende vicine a una montagna situata in pieno deserto. Ci spiegò che hanno molte richieste di persone che si ritirano in quei luoghi di completo silenzio, per rigenerarsi, per pensare, per rilassarsi. I rumori continui non ci consentono di parlare a noi stessi.

Il silenzio è qualcosa di importante, e se lo cerchi non è vuoto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *