Vuoi diventare un giornalista? Eccoti un intervista!

Ho il piacere di presentare una docente, le domande ormai le conoscete, ma sono le risposte ad essere interessanti. Poi a chi non piacerebbe diventare giornalista?

1) Ciao caro docente Stefania Maffeo, ti andrebbe di presentarti al pubblico, spiegandoci chi sei e che cosa fai nella vita?
Giornalista multitasking, classe 1976, eclettica comunicatrice, appassionata lettrice, di cinema e di storia contemporanea, da sempre utilizza la parola come strumento di piacevole realtà. Blogger, copy, freelance creativa alla ricerca perenne di nuovi stimoli.

2) Perché hai deciso di proporre il corso base di Giornalismo su Saperi Attivi? Di che cosa parla il tuo corso?
Effettuando un corso di giornalismo si può stimolare costantemente la riflessività, la creatività, l’interesse per la parola, nonché per la nostra lingua e il nostro linguaggio. Il piacere del comunicare informazioni passa per il piacere della scrittura, per il piacere del raccontare. Ma non basta. Occorre dimostrare ai partecipanti che il giornalismo presuppone dei saperi e delle tecniche di base; è un mestiere con regole e procedure, con tecniche e barriere.

3) Potresti raccontare com’è strutturato il corso, quali argomenti saranno trattati e in che modo?
Il corso si articola in otto incontri che spaziano dal mondo delle notizie alle tecniche di scrittura giornalista, dal mondo della comunicazione del web ai diritti e doveri della professione. Sarà privilegiata una metodologia esperienziale adeguata ai livelli e ai ritmi, agli stadi di apprendimento dei singoli discenti, di cui si stimolerà continuamente la motivazione e l’interesse per favorire l’attivazione del processo di sistemazione delle conoscenze acquisite.

4) Perché le persone dovrebbero iscriversi al  corso base di Giornalismo?  Che cosa ci guadagnano?
Il nostro percorso si rivolge a chiunque abbia come obiettivo quello di diventare giornalista, per stampa, televisione, radio, e in particolare, per web e nuovi media. Il corso si rivolge, dunque, a laureati, laureandi e diplomati, con spiccata attitudine e passione per il settore della Comunicazione. Un’occasione formativa pratica e spendibile, provare per credere!

5) Se dovessi paragonare il tuo corso, a che cosa lo paragoneresti?
Mi farebbe piacere che a questa domanda rispondessero in seguito i corsisti… è un’idea per un titolo efficace… Magari lanciamo un #hastag ad hoc…

 

Ecco il corso suggerito da Stefania: corso di giornalismo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *