AIUTARE GLI ALTRI PER STARE MEGLIO CON NOI STESSI, IN UNA PAROLA: VOLONTARIATO

Quando non ci sono risposte, occorre crearle. Eccone una possibile.

Il volontariato è un modo per impiegare il tempo libero costruttivamente. Partecipare a delle attività, dedicare del tempo alle persone o all’organizzazione di un evento, distribuire brochure mettono in contatto con un mondo sconosciuto. Quando siamo in un periodo fermo con le attività è importante muoversi per non rimanere in una situazione di stallo. Un corso di formazione può essere l’idea giusta per ripartire dando attuazione a un nuovo progetto. Dedicarsi a un’attività con passione è un’ottima base dalla quale partire.

Volontariato Come Formazione Personale

Essere volontari è una scelta che si tramuta in un esperienza di vita. È possibile imparare molte cose sulle relazioni umane, vedere chi vive in una condizione differente dalla nostra può dare l’opportunità di aprire gli occhi sulla propria condizione attuale. I problemi che prima sembravano grandi possono rimpicciolirsi e dalla coscienza salgono nuove consapevolezze. Qualche ora dedicata alla settimana a fare assistenza a chi è fermo a letto, o è impossibilitato a causa di disagi fisici può portare benessere. Dedicarsi a un progetto richiede impegno, costanza e coraggio perché significa uscire dal proprio spazio protetto e scoprire lati sconosciuti del mondo.

Trascorrere dei giorni accompagnando in una gita di persone cieche, sordocieche o con disabilità fisiche e intellettive lievi ci proietta in una realtà sconosciuta, dove le condizioni sono diverse dalla vita quotidiana alla quale siamo abituati. Richiede grande impegno perché si entra in un mondo diverso. Le regole sono in parte differenti e quello che è ovvio per l’operatore non lo è per l’utente, come i colori e le forme degli oggetti.

Intraprendenza e Dinamismo

Un bagaglio ricco di esperienze sono necessarie per muoversi nel mondo d’oggi. Conoscere persone, contesti e luoghi nuovi è soltanto l’inizio perché il tempo permetterà di rendersi conto di cosa è passato. La percezione della condizione in cui eravamo prima di fare quel “passo” che ci spaventava ci aiuta a comprendere che in fondo le paure non erano poi così grandi.

Le scelte che facciamo nella vita costruiscono la nostra storia, e la possibilità di avere scelta, quando è possibile, è segno di libertà. Ciò si applica a tanti aspetti, e soprattutto nella vita professionale e in generale a chi si dedica a se stesso facendo autoformazione.

 

Ispirato alla Onlus Italiana Lega del Filo d’Oro, Onlus corsa aiuto di Bambini e Adulti Sordociechi da molti decenni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *