SENZA

SENZA

Tra pochi giorni festeggio un anno senza lavoro.
Mi viene da pensare alla pastasciutta senza pomarola, alla polenta senza sugo.
Un essere umano senza lavoro è percepito come qualcosa di incompleto.
Abbiamo dei gusti, predisposizioni, attitudini, passioni, ma c’è anche chi ama mangiare senza intrugli aggiunti.
Da piccolo la nonna preparava la polenta per tutta la famiglia. Il pentolone bollente necessitava una mescola lunga e faticosa, e quando la servivano nei piatti la volevo senza nulla, non ci volevo nemmeno l’olio. Volevo goderne il sapore.
Come l’anno di vita senza lavoro, giorno per giorno dedicato a quello che amo di più. E allora leggere, scrivere, viaggiare, incontrare persone di altre nazionalità, parlare le lingue imparate molti anni fa a scuola e mai utilizzate, dedicarsi all’orto, ascoltare musica, vedere films, pubblicare il mio primo libro e altre cose che non avevo mai fatto come ad esempio: osare.
Ho riempito il vuoto dell’assenza di lavoro.
Tra pochi giorni inizierà il secondo anno di mobilità.
No, non ho cercato lavoro. Per il momento voglio continuare a non cercarlo.
La mia idea è di crearlo, come lo scultore di fronte al blocco di creta, o lo scrittore davanti alla pagina bianca.
Dopo le idee ci saranno le azioni, l’area di riferimento è definita : la formazione.
Fatemi gli auguri 🙂
Domani è anche il mio compleanno !

lavoro-offerte

img dal web , prelevata dal seguente articolo
http://www.italia.co/politica-societa/ocse-occupazione-in-italia-al-peggior-livello-in-occidente-dopo-grecia-e-turchia/

4 thoughts on “SENZA”

  1. Ciao Rob, a bocce ferme ed a distanza di un anno i fatti confermano che facesti la scelta giusta. L’augurio, che è anche una certezza, che i tuoi progetti lo siano altrettanto. Felice compleanno e buona vita a te!

    1. Grazie ! Sto capendo quanto sia più difficlle creare l’onda piuttosto che stare dietro la corrente. Avrò bisogno di forze di ogni genere, ho compreso che alcune erano sepolte. Non ho aggiunto “tardi” perchè forse non era il momento giusto. Non credo alla ricerca di scintille per facilitare lo scoccare del momento giusto. Non si può forzare la mano agli eventi della vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *